Una voce dal reparto Covid-19. Mio padre, che ha lottato contro il Virus

Morti che diventano numeri. Numeri a tre zeri. Persone, inghiottite dal vortice di una pandemia mondiale. In lotta per sopravvivere ad un nemico invisibile, e affamato di organi.

Nel limbo dei reparti Covid-19, delle terapie intensive Covid e non solo, ogni istante si lotta per salvare una vita. E i pazienti non si arrendono, fino all’ultimo.
Lo so. Lo so perché anche mio padre ha lottato. 55 giorni di terapia intensiva, prima da positivo al Covid-19 poi per curare quello che la malattia aveva lasciato sul suo corpo.

Continua a leggere

Ad ogni nuovo inizio

In questi giorni rallentati, e accesi a volte a comando dalle festività natalizie, una riflessione e un augurio per il Nuovo Anno che inizia.
Perchè ogni giorno merita di essere celebrato, se lo vogliamo.

Buon Anno!

— “Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno. Nessun giorno preventivato per il riposo. Le soste me le scelgo da me, quando mi sento ubriaco di vita intensa e voglio fare un tuffo nell’animalità per ritrarne nuovo vigore.” Antonio Gramsci —

Parole & Appunti

Capodanno è una convenzione. Una data, indicata su un calendario. Nulla di più. Ognuno sa quando celebrare il suo inizio di anno nuovo.


View original post 76 altre parole

Giorno zero

Una riflessione di qualche giorno fa.
Valida anche in questi giorni di un Natale insolito.

Auguro a tutti voi un sereno e luminoso Natale.

— “C’è una crepa in ogni cosa. Ed è da lì che entra la luce.” Leonard Cohen —

Parole & Appunti

E la solitudine. E anche la solidarietà.
E l’isolamento. Ma anche la vicinanza.
E la paura. Ma anche la parola di conforto.
E l’attesa. E anche il silenzio. Magari fecondo.
E la condivisione. E prima ancora il sostegno.
E poi la gratitudine, e la fiducia.


View original post 15 altre parole

Visibili con la radio. La sfida di Radio Piazzetta per i senza dimora

C’è Elisabetta, che spesso si dedica alla conduzione dei programmi radiofonici. C’è Cosimo, che propone un’analisi dei brani che ha selezionato. C’è Susy, arrivata da alcune puntate, che racconta le curiosità meno note su cantanti e canzoni. E poi ci sono Gianni, Matteo che partecipano alle interviste e ai dibattiti con le loro domande e riflessioni.
Sono alcuni degli speaker che, da un anno e mezzo, fanno sentire la loro voce dalla web radio Radio Piazzetta, un progetto dell’omonimo Centro Diurno ‘La Piazzetta’ per persone senza fissa dimora, che si trova nella periferia sud di Milano. Uno spazio in cui gli ospiti del centro possono raccontarsi, con il calore della loro voce e attraverso la scelta di una canzone o un argomento da trattare. Continua a leggere

La Capitale da bonificare. L’ex fabbrica di penicillina Leo [VIDEO]

Via Tiburtina, civico 1041. Risulta registrata ancora qui la sede dell’ex fabbrica di penicillina LEO di Roma. Un edificio ormai fatiscente che occupa un’area di oltre 4 ettari nella periferia est della Capitale. Uno degli scheletri in cemento che si incontrano nella zona, nota come Tiburtina Valley. Continua a leggere

Caos lento — Parole & Appunti

Mi muovo lenta.Accanto mi sfrecciano i pensieri. Li osservo, ma vedo solo una macchia grigia.Una tavolozza di colori imbrattata da una caduta.Non ci sono. Mi ascolto. Mi guardo. Sottile, leggera, trasparente.Mi costringo ad afferrare parole. Ma la lingua resta ferma. Accenna un movimento, per spazzare in gola l’ansiosa saliva. Il dolore, continuo e sordo, mi […]

Caos lento — Parole & Appunti
Una riflessione, durante una pausa.

Scuola, la ripartenza a due velocità e il gap dei disabili

“La scuola è iniziata in condizioni tragiche, molto più dell’anno scorso!”. Stella non nasconde la rabbia nel sintetizzare l’inizio del nuovo anno scolastico, post pandemia. La sua Uma, una bambina con una gravissima disabilità, ha iniziato come altri alunni la scuola elementare a Roma lo scorso 14 settembre. Ma per lei le ore in classe saranno di meno dei suoi compagni. Uma infatti è una bambina non verbale, che per comunicare e apprendere ha bisogno della figura dell’assistente alla comunicazione, che affianca l’insegnante di sostegno. Un’assistenza a  tempo pieno che la Regione Lazio ha ridotto a poche ore settimanali. Continua a leggere

Onna post terremoto

Onna post terremoto, da paese sparito a borgo resiliente [VIDEO]

Un piccolo borgo rurale con una lunga storia, a pochi chilometri dalla città de L’Aquila.
È anche questo Onna, diventata simbolo della devastazione provocata dal terremoto del 6 aprile 2009.
Il paese sparito sotto le macerie è anche simbolo della capacità di rialzarsi di tutto il popolo abruzzese, dopo il terremoto. L’intervista a Margherita Nardecchia Marzolo dell’associazione Onna Onlus. Continua a leggere

Famiglie e lavoratori usurati – Le fragilità in emergenza

“ ‘Hai bisogno di denaro? Quanto hai bisogno?’ Si presentano così di solito gli usurai, e dopo un’ora, forse meno, la persona ha i soldi. E ha risolto, sembra, momentaneamente, il problema. Il problema invece è che il conto lo pagheranno dopo, lo pagheranno nel tempo”. Questo è il racconto comune a molte vittime di usura che Ignazio Barbuscia, presidente dell’Associazione Baccarato – Fondo per la Solidarietà e l’Antiusura Onlus di Roma, riassume parlando di un reato che l’emergenza sanitaria per Covid- 19 ha alimentato. L’unico fenomeno criminale che durante la pandemia e la quarantena non ha subito rallentamenti, e sul quale l’unica stima in numeri la offrono proprio le associazioni a cui si rivolge sia chi vive una condizione di sovraindebitamento sia chi è già finito nella rete degli usurai. Continua a leggere

Scuola, una legge inclusiva per gli assistenti alla disabilità – La Lente in pillole [VIDEO]

Si è svolta nella Sala Capranichetta a Roma, a pochi passi da Montecitorio, la presentazione del disegno di legge che punta ad internalizzare gli assistenti all’autonomia e comunicazione nel Miur.
A partecipare al tavolo della conferenza le federazioni e associazioni firmatarie della proposta di legge, che stabilizzerebbe la condizione contrattuale di 54mila lavoratori precari con l’accesso alla professione tramite concorso su base regionale. Continua a leggere