Disabilità, 12 mesi in fiaba

La disabilità diventa una fiaba, almeno per un intero anno.

Anche con un calendario è possibile raccontare la disabilità, e sostenerla. È questa l’idea che ha animato il nuovo progetto del CDMX, Comitato Disabilità del Municipio X di Roma. Un gruppo fondato e costituito da più di 300 famiglie, genitori fratelli sorelle di persone con disabilità fisica, sensoriale, psichica e genetica, che opera sul territorio sud della Capitale da oltre sei anni. Un’associazione no profit nata con l’intento di supportarsi nelle sfide di tutti i giorni, anche quelle meno conosciute, coinvolgendo il territorio municipale, e non solo.

Continua a leggere

“Dove andare per …”, la guida per homeless contro l’invisibilità sociale – La Lente in pillole

Una guida per “continuare a vivere da esseri umani”. Descrive così Antonio Mumolo, avvocato e presidente dell’Associazione Avvocato di Strada ODV, la guida cittadina per le persone senza fissa dimora in distribuzione a Bologna intitolata ‘Dove andare per …’.

Giunta alla 12esima edizione, nelle sue 68 pagine la guida spiega, traducendole in varie lingue, le informazioni per dove mangiare, dormire, lavarsi, ma anche per orientarsi tra sportelli legali, anagrafe, e servizi sanitari in città. Una mappa stampata in 2500 copie e che verrà distribuita gratuitamente nei principali luoghi di transito e sosta delle persone senza dimora come stazioni, dormitori, centri diurni, mense per poveri.

Continua a leggere

Dialoghi con La Lente – 3° Appuntamento

Torna l’appuntamento con la rubrica Dialoghi con La Lente, uno spazio dove parlare di libri, ma anche dove poter ascoltare dibattiti e interviste, anche agli autori dei libri.

In questa occasione parleremo di solidarietà, e di un libro che è anche un progetto a sostegno della ricerca. Precisamente in favore della Fondazione Santa Lucia di Roma, primo centro di ricerca in Italia sulle neuroscienze.

Continua a leggere

Informazioni ai lettori: nuova Rubrica di libri

Il contrasto all’indifferenza passa, anche, attraverso la cultura che coltiviamo e i libri che leggiamo. Da qui, la decisione di aprire una nuova sezione del blog dedicata alla recensione di libri.

Non libri qualunque. Si tratta di libri di autrici/autori meno noti, o addirittura esordienti, che affrontano temi di impatto sociale.

Continua a leggere

Disabilità e scuola, risarcimento alla non-inclusione

Storie di inadempienze. Storie di diritti, come quello allo studio, negati di fatto ad alcuni bambini. Storie di disabilità, che ad ogni nuovo inizio di anno scolastico costringono le famiglie a intraprendere battaglie solitarie.

Quella che stavolta vi racconto è una storia in cui, invece, la giustizia finalmente ha dato un po’ di speranza ad una mamma “leonessa” e al suo piccolo Ludovico, un bambino con grave disabilità che necessita di figure assistenziali di supporto in classe.

Continua a leggere

Cosa nostra S.p.A. Il patto economico tra criminalità organizzata e colletti bianchi – Libri per la Legalità

La mafia esiste. Cosa nostra esiste. Anche dopo le stragi del 1992.

Ha cambiato volto, ha stretto nuovi accordi e studiato nuove strategie di affari. È meno visibile, meno militare e violenta di quella che aveva firmato le stragi fino al ’92. Resta sempre presente nel tessuto sociale, infiltrata nei quartieri dove ancora è visibile. Ma si è spinta oltre, stringendo accordi con i colletti bianchi sia dello Stato che dell’imprenditoria. Diventando, di fatto, pari ad una società per azioni. Di questa nuova Cosa nostra, delle sue dinamiche interne e di come riconoscerla parla il libro “Cosa nostra SpA”, scritto da Sebastiano Ardita magistrato componente del Csm, Consiglio superiore della magistratura, ed edito da Paper First casa editrice della società Editoriale il Fatto.

Continua a leggere

Caregivers e il limbo della (dis)continuità assistenziale

Negli ultimi anni si è parlato sempre più di chi sono i caregivers, e anche questo blog si fa puntualmente portavoce delle loro richieste. Sono voci che troppo spesso restano inascoltate, incastrate tra cavilli burocratici e disposizioni inapplicate. Una condizione che dimostra la scarsa vicinanza delle istituzioni alla condizione di un familiare caregiver, fatta di assistenza quotidiana alla persona con disabilità ma anche di difficoltà economiche, essendo costretti a rinunciare al proprio lavoro. Come avviene anche per i genitori di bambini con disabilità grave, o gravissima, che spesso si trovano da soli a dover fronteggiare i costi dell’assistenza e della vita familiare, anche degli altri figli.

È quello che vive sulla propria pelle Stella, una mamma caregiver che assiste la sua bambina Uma con disabilità gravissima, che pur avendo diritto al contributo di continuità assistenziale, recentemente erogato dal Comune di Roma su deliberazione della Giunta regionale del Lazio per sostenere le famiglie nei costi dell’assistenza del familare con disabilità gravissima, non lo ha mai ricevuto.

Continua a leggere

La voce sociale del teatro nella pièce “Lo spettacolo delle_”

“La vita ci grida contro, addosso”, recita la voce fuori campo dalla regia. Ed è il teatro a farsi carico di questo urlo inascoltato. Quello della violenza, della prepotenza, quello delle guerre nelle relazioni umane. La guerra decisa da chi ha un’arma in mano puntata contro chi viene umiliato e spogliato, anche della dignità umana. Magari perché immigrato da un angolo sconosciuto del mondo, o semplicemente perché fragile e diverso. Il bene e il male, vittima e carnefice, l’umanità divisa in due finisce per essere portata in scena da due attori, che nel testo teatrale cercano di allestire uno spettacolo.

Continua a leggere

PsicoPoetica, è nato il mio libro

Poesie, con indole da giornalista.
Sì è possibile, lo dimostro in questo libro un pò insolito.
Sono stata una caregiver, e qui racconto anche le emozioni di quella condizione. Perchè aiutando e sostenendo chi aiuta un familiare malato o disabile, si creano condizioni di vita migliori anche, e soprattutto, per chi ha bisogno di assistenza.

Grazie a chi vorrà leggere queste pagine, e vi aspetto con le vostre sensazioni e pareri!

Parole & Appunti

“Scrivi, continua a scrivere. Magari un libro”, mi ripeteva mia madre ultimamente. Ed io ho mantenuto una promessa.

Dopo tante incertezze, e forse insicurezze, ora sono felice di presentarvi questo mio libro. Un progetto editoriale un po’ insolito, dove ci sono poesie e storie di ripartenza da sé stessi, che attraverso questo blog ho capito sempre più che possono essere non solo condivise, ma condivisibili. La poesia, fatta di luci e ferite, ricorda a noi stessi che siamo umani, e nella lettura collettiva che siamo simili, nella nostra umanità.

View original post 92 altre parole

Donne e parità di genere ai tempi dell’Agenda 2030

Lavoro, reddito, competenze, tempo e potere. Ruota attorno a queste cinque priorità la parità di genere, e l’empowerment femminile. Una condizione su cui si procede normalmente a passi lenti, e che le crisi internazionali stanno facendo retrocedere.

In Italia tra il 2019 e il 2020 il tasso di occupazione femminile è sceso dal 53,8% al 52,7%, migliaia di posti di lavoro in meno occupati dalle donne. Una perdita pari all’ 1,1% rispetto al tasso di occupazione maschile dello stesso periodo, che ha visto la perdita dello 0,8% di posti di lavoro. Un livello di disoccupazione femminile superiore anche alla media dell’Unione Europea. Una soglia che, nel caso di donne con figli in età prescolare, aumenta ulteriormente.

Continua a leggere