Sos Azzardo, la scommessa vincente contro il gioco d’azzardo

“Ti piace vincere facile?”, “Vieni, gioca e vinci!” Messaggi facili da trovare, sfogliando un giornale o visitando un sito online, sui cartelloni in giro per le città o in spot televisivi. Pubblicità che diventano anche un invito al gioco in numerose attività commerciali, dai bar ai tabacchini fino ai supermercati. Un marketing apparentemente innocuo che alimenta l’industria del gioco d’azzardo, terza azienda italiana per guadagni. Solo sul territorio di Roma e provincia si stima che sono attive 50mila slot e 718 sale da gioco (Relazione Progetto Sos Gioco d’Azzardo). “I dati sono sconvolgenti – ci spiega Guglielmo Masci, fondatore del progetto Sos Azzardo nel municipio XI° di Roma – Solo Roma gioca 8 miliardi di euro l’anno nel gioco d’azzardo, e questo municipio ne perde 44 milioni ogni anno”. Continua a leggere

Annunci

‘Missing’, i migranti senza traccia

Numeri al posto dei nomi. Questa è la sorte degli immigrati morti e non ancora riconosciuti a cui è stata data sepoltura in varie località italiane. Uomini, donne, bambini inghiottiti dall’invisibilità e da politiche europee ferme all’idea che i flussi migratori siano un’emergenza. Mentre i numeri fanno i conti con l’attualità e la storia di tutti i giorni.
Più di 6600 persone morte, tra il 2015 e la prima metà del 2016, nel tentativo di attraversare il Mediterraneo, senza contare i decessi non registrati. “La maggior parte di questi cadaveri sono sepolti senza identificazione, (…) e migliaia di famiglie dei Paesi d’origine dei migranti sono ignare della sorte dei loro cari”. Continua a leggere