Roma, manifestazione La Scossa dei terremotati

Voci dalle città di macerie, ‘La Scossa dei terremotati’

Striscioni, cartelli, cuori rossi con i nomi dei borghi distrutti dal terremoto. Gli abitanti del centro Italia ferito hanno portato così la loro scossa al cuore fino a Roma, fino a sotto il Parlamento. Senza neanche disturbare il già caotico centro storico romano, in migliaia si sono riuniti ieri mattina a piazza SS. Apostoli mettendosi in marcia tra i vicoli verso piazza Montecitorio.
Chi con felpe con stampati i nomi di alcuni dei 131 comuni e frazioni colpiti dal terremoto, chi con la fascia tricolore sul petto, in tanti hanno fatto sentire la loro voce. “Siamo tutti primi cittadini oggi” dice una delle partecipanti alla manifestazione ‘La Scossa dei terremotati’ organizzata da un Comitato Spontaneo di cittadini. Continua a leggere

Annunci

La bibbia laica di Ciampi

Carlo Azeglio Ciampi è stato definito da molti il ‘Presidente di tutti’. E’ stato sicuramente l’uomo di Stato capace di rispolverare alcuni valori, primo tra tutti il patriottismo. Un amore per la Patria che lui visse in prima persona, durante la seconda guerra mondiale, come strada che conduce alla liberazione dalle dittature. Un sentimento che lui ha trasmesso agli italiani durante il suo mandato di Presidente della Repubblica (1999 – 2006) con la convinzione di chi ha visto nascere la Repubblica italiana e con l’entusiamo, toscano, di chi conosce la fatica di lottare per le libertà e se ne fa portatore.
Dieci anni fa scrissi un articolo su quella che Ciampi definì, ormai al termine del suo mandato presidenziale, una “bibbia laica”: la Costituzione. All’epoca feci un rapido ‘vox populi’ ipotizzando un referendum costituzionale.
Un momento storico da (ri)leggere, magari alla luce dell’imminente, reale stavolta, referendum costituzionale del prossimo ottobre. Continua a leggere