Uomini che picchiano le donne, i centri che provano ad aiutarli

“Era come se avessi bisogno di possederla. Era mia e tutto mi sembrava a posto finché lei mi stava intorno e faceva le cose come volevo” (Riccardo, 24 anni)

“Forse non la stavo picchiando, ma so che stavo cercando di controllarla e volevo smettere” (Paolo, 40 anni)

Sono queste alcune delle storie che passano nei CAM Centri di Ascolto per Uomini Maltrattanti, presenti in varie città italiane. È qui che arrivano gli uomini che hanno capito di vivere un problema e che, con l’aiuto degli psicologi del centro, cercano di affrontarlo e a volte risolverlo. Sono il lato maschile del contrasto alla violenza sulle donne, che è portata avanti in spazi femminili e femministi come quello che vi abbiamo raccontato recentemente su neifatti. Continua a leggere