Roma, manifestazione La Scossa dei terremotati

Voci dalle città di macerie, ‘La Scossa dei terremotati’

Striscioni, cartelli, cuori rossi con i nomi dei borghi distrutti dal terremoto. Gli abitanti del centro Italia ferito hanno portato così la loro scossa al cuore fino a Roma, fino a sotto il Parlamento. Senza neanche disturbare il già caotico centro storico romano, in migliaia si sono riuniti ieri mattina a piazza SS. Apostoli mettendosi in marcia tra i vicoli verso piazza Montecitorio.
Chi con felpe con stampati i nomi di alcuni dei 131 comuni e frazioni colpiti dal terremoto, chi con la fascia tricolore sul petto, in tanti hanno fatto sentire la loro voce. “Siamo tutti primi cittadini oggi” dice una delle partecipanti alla manifestazione ‘La Scossa dei terremotati’ organizzata da un Comitato Spontaneo di cittadini. Continua a leggere

Annunci

Vita ad ostacoli di un testimone di giustizia

“Devo iniziare una battaglia con la burocrazia. Questo accade ai testimoni di giustizia, uomini e donne invisibili e senza più diritti”. A dirlo è Gennaro Ciliberto, testimone di giustizia che con le sue dichiarazioni coraggiose ha contribuito all’avvio di diverse inchieste contro la camorra che lucra sugli appalti. Gennaro, che come gli altri testimoni di giustizia ogni giorno fa i conti con il senso di abbandono e la mancanza di tutele da parte dello Stato, si è visto bloccare la vendita della sua macchina da Equitalia, per un ostacolo burocratico. Continua a leggere