Teatro Imperiale di Guidonia #FacciamoLuceSulTeatro

#FacciamoLuceSulTeatro dopo un anno di pandemia. Riapre il Teatro Imperiale di Guidonia [VIDEO]

“Il teatro è di tutti. Ne sentiamo la mancanza”. Sono le parole dell’Associazione nazionale U.N.I.T.A., Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo, nel presentare la manifestazione che si è svolta lo scorso 22 febbraio Facciamo Luce sul Teatro, che ha illuminato per due ore i teatri italiani, grandi e piccoli.

Luci accese e sipario aperto. Così, dopo un anno di chiusura forzata, i teatri hanno riaperto le porte al pubblico.

Due ore in tutto, per fare luce sul teatro e rivivere, artisti e pubblico insieme, i cartelloni e le emozioni ferme ad un anno fa. Continua a leggere

I precari dello spettacolo nel post emergenza – La Lente in pillole [VIDEO]

Dopo numerosi eventi di protesta nelle principali città italiane, tornano in piazza per una manifestazione nazionale a Roma i lavoratori dello spettacolo dal vivo.
Attori, registi, musicisti e cantanti, ma anche le maestranze, tra cui i tecnici audio e video e le sarte di scena.
Lavoratori provenienti da tutta Italia che l’emergenza sanitaria ha reso ancora più precari, e che restano in attesa di risposte dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, presieduto da Dario Franceschini. Continua a leggere

Il Teatro resistente al tempo del Coronavirus – #9 Focus emergenza

“A chi manca veramente il teatro? Chi in questo momento, che non sia un lavoratore dello spettacolo dal vivo, dice ‘quando riapre il teatro?’. Sappiamo di essere una marginalità. Occorre quindi farsi sentire durante l’emergenza; si risente della perifericità della cultura in Italia, perché la cultura non viene foraggiata nel giusto modo”. Eduardo Di Pietro, regista del Collettivo LunAzione compagnia teatrale di Napoli, è uno dei tanti artisti che durante i mesi della quarantena ha dovuto sospendere il lavoro e gli spettacoli teatrali dal vivo. Una pausa forzata che ha fatto sparire, soprattutto dagli impegni del governo, un’intera categoria di lavoratori. E con loro la cura della cultura, di cui sono i portavoce e fautori.

Continua a leggere