Riflessioni sulla legalità, oltre gli anniversari – La Lente in pillole

23 maggio 1992. 28 anni, tra due giorni. Eppure quest’anno, per la prima volta, sarà un anniversario un po’ diverso, complice lo stop generale imposto dall’emergenza sanitaria del Covid-19.
C’è tempo, da settimane ormai, per riflettere in silenzio, per riscrivere la mappa delle priorità. Si sta capendo, non senza difficoltà, l’importanza di una distribuzione più equa dei diritti, dell’ascolto soprattutto di chi ha sempre fatto il suo dovere pur non ricevendo elogi. E questo ci ha ricordato che fare il proprio dovere è un atto di responsabilità indispensabile, per tutti. Continua a leggere

Palermo-murales_Falcone-Borsellino

Memoria e impegno. Legalità On/Off – La Lente in pillole

Abbiamo bisogno di ricordare.
Lo dimostrano le tante, troppe forse, parole citazioni flash della memoria che ogni anno, ogni 19 luglio o 23 maggio, si pronunciano. Una processione di commemorazioni che dura al massimo fino alla mezzanotte, trasformando poco dopo questi profondi ideali nella consueta opaca routine fatta di indifferenza e della difesa ad ogni costo del proprio orticello. Una ritualità che indubbiamente allena la memoria, a volte nello sforzo di tenere in vita chi ha dedicato la sua vita a rari valori umani. Continua a leggere

#PalestreDiVita

“Perché ti occupi di legalità?”.

Per tutte le volte che mi è stato chiesto.
Per tutte le persone che lo hanno pensato, senza mai chiedermelo.
Per chi mi legge, con attenzione, ad ogni articolo scritto e pubblicato.
Per chi mi legge, e prende le distanze da certi argomenti e dalle mie riflessioni.
Per me, che a volte sono sul punto di dimenticare ciò in cui credo fermamente. E di cui amo parlare, raccontare.
Una riflessione dal blog che è l’altra faccia de La Lente di una Cronista.

Parole & Appunti

Scelgo la legalità da quando quel pomeriggio del 23 maggio mi sono sentita impotente sopraffatta dalla violenza, dalla prepotenza, dall’orrore della mafia.

Scelgo la legalità da quando mi è stata insegnata la bellezza dell’umiltà e del sapersi guadagnare ogni traguardo, senza scorciatoie e senza arroganza. La scelgo da quando ho capito la differenza tra furbizia e onestà, tra fare e delegare.

La legalità è una scelta, un patto con sé stessi e gli altri che va rinnovato ogni momento. È un allenamento quotidiano che alimentato dalla coerenza distingue chi la pratica dagli altri, per la capacità di camminare a testa alta.

Foto: https://www.instagram.com/p/BFv37rBChHj/

View original post