Gli Stati Popolari dei precari nel post emergenza – La Lente in pillole [VIDEO]

Tornano i lavoratori in Piazza San Giovanni, a Roma.
A dargli voce nel dopo emergenza sanitaria è la manifestazione Stati Popolari, che lo scorso 5 luglio ha radunato lavoratrici e lavoratori precari e invisibili, categorie rimaste escluse dagli Stati Generali che hanno preceduto l’evento.
In migliaia hanno ascoltato gli interventi dei braccianti del foggiano, in attesa di essere regolarizzati. Sul palco anche le lavoratrici di call center, i precari della Whirlpool di Napoli e delle aziende di Taranto, i riders e i lavoratori della scuola.
Per tutti la richiesta di un piano nazionale di emergenza lavoro nel post Covid-19, come ribadito dall’attivista sindacale Aboubakar Soumahoro.

—- Il servizio sulla manifestazione —

8 Pensieri su &Idquo;Gli Stati Popolari dei precari nel post emergenza – La Lente in pillole [VIDEO]

  1. Credo che in Italia ci sia una situazione economica drammatica in generale; l’origine, secondo me, non è solo la situazione sanitaria emergenziale, ma un’assoluta assenza di una politica economica seria. Penso che a settembre molti nodi verranno al pettine, e non sono molto ottimista. Grazie per la puntualità e l’attenzione ai problemi sociali.

    • Quello che è emerso in modo incontestabile nel post emergenza è che ci sono troppe categorie di lavoratori invisibili, e quindi precari. Il rischio che a settembre, come dici, tutto possa acutizzarsi è forte. Non fosse altro per la ripartenza delle scuole.
      Grazie del tuo contributo, Daniele. E a rileggerci!

      • Cara Anna vorrei dire che queste problematiche sono nuove: gli invisibili! ci siamo dimenticati di Rosarno avrebbe dovuto cambiare tutto spazzare via caporalato niente di tutto questo vogliamo parlare dei Riders oppure dei lavoratori a cottimo!? Dei lavoratori della Whirlpool ? Elenco lunghissimo che si trascina da un governo all’altro di destra o di sinistra o di centro-sinistra che in un momento imprevedibile e catastrofico vede tutti protesi alle nuove disposizioni che prenderanno per le regionali.
        Sono arrivata alla conclusione che soltanto un nuovo governo di tecnici che non mirano al consenso Popolare Ma alla possibilità di salvare il paese potrebbe forse aiutarci.

        Scusami se non sono molto presente ma davvero mi trovo spiazzata su tutti i fronti molto preoccupata non tanto per me quanto per le persone profondamente coinvolte.

        Abbracci tanti strettistretti a 32°ora!

      • La situazione esiste, come dici anche tu, da prima. I lavoratori erano invisibili da prima dell’emergenza, l’emergenza ha amplificato tutto.
        Mi fa piacere rileggerti. Grazie delle riflessioni.

        Un abbraccio stretto, e caloroso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...