Riflessioni sulla legalità, oltre gli anniversari – La Lente in pillole

23 maggio 1992. 28 anni, tra due giorni. Eppure quest’anno, per la prima volta, sarà un anniversario un po’ diverso, complice lo stop generale imposto dall’emergenza sanitaria del Covid-19.
C’è tempo, da settimane ormai, per riflettere in silenzio, per riscrivere la mappa delle priorità. Si sta capendo, non senza difficoltà, l’importanza di una distribuzione più equa dei diritti, dell’ascolto soprattutto di chi ha sempre fatto il suo dovere pur non ricevendo elogi. E questo ci ha ricordato che fare il proprio dovere è un atto di responsabilità indispensabile, per tutti.

Allora torno su queste pagine a parlare di lotta alla criminalità organizzata, perché quest’anno si potrebbe ripartire da nuove idee, da nuove persone. Rinnovate.

Perché l’antimafia non diventa forte (solo) con i grandi gesti, con le celebrazioni altisonanti. Ha bisogno di quotidianità.
Ha bisogno della partecipazione di chi non ha un microfono e una telecamera puntata addosso. Ha bisogno di piccoli gesti, apparentemente invisibili ma che sono frutto di scelte coerenti. Gesti fatti senza cercare visibilità.
Ha bisogno di umiltà, di parole semplici, e di persone semplici. Di entrare nella quotidianità ed essere parte essenziale della vita di ogni persona. Perché questa lotta non sopravvive alle esclusioni, non si contrasta la criminalità con nuove e ripulite forme di prepotenza, di supponenza.
Deve uscire dai dibattiti di nicchia, tra chi vuole che la costruzione della legalità sia ad appannaggio di pochi specialisti dell’argomento.
Deve diventare un bene comune, un patrimonio accessibile. A tutti.
Solo così non ci saranno più eroi, non servirà esserlo e averne.
Il contrario della parola mafia io credo sia legalità, molto più che antimafia. Le parole sono importanti, e il contrasto alle mafie si fa anche rinunciando agli aggettivi (politiche antimafia, attività antimafia, giornalista antimafia …) e valorizzando i sostantivi, come potrebbe essere per Legalità.

L’albero Falcone può essere piantato anche in altri luoghi, e curato da tutti. Ognuno può cominciare, già oggi, a seminare la legalità. Dove capita, ovunque si trovi. Anche nel balcone di casa. La bellezza che ne scaturirà, a quel punto, sarà ancora più difficile da estirpare.

Bigliettino di un alunno/a sull'albero dedicato a Falcone e Brosellino a Guidonia, provincia di Roma

Bigliettino di un alunno/a sull’albero dedicato a Falcone e Brosellino a Guidonia, provincia di Roma

13 Pensieri su &Idquo;Riflessioni sulla legalità, oltre gli anniversari – La Lente in pillole

  1. Sono commosso per la semplicità ed il buon senso delle tue parole e mi auguro che almeno in qualcuno si rinnovi la speranza di un mondo migliore, e nascano comportamenti coerenti. Io direi di associare alla legalità e trasparenza una maggiore giustizia, una società che riduce la povertà, la disoccupazione e l’inoccupazione. Sono d’accordo che il miglior modo di ricordare Falcone è rammentare che lui e Borsellino consideravano parziale la loro azione che doveva essere completata con una maggiore istruzione, cultura e giustizia sociale,

    • Grazie intanto, Daniele, del tuo contributo al dibattito.
      Credo che la giustizia sia una condizione inevitabile, una volta difesa la legalità. La bellezza è proprio questa, che difendendo e valorizzando la legalità si alimentano tanti altri aspetti della vita sociale.
      Falcone e Borsellino sono diventati dei simboli, molto più grandi di quanto loro potevano immaginare. Bisogna prendere allora il messaggio, e abbandonare la tentazione del proselitismo. La lotta alla criminalità organizzata deve essere democratica, se si vuole che sia efficace.
      A rileggerci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...