Testimoni di giustizia, diritti e tutele

L’anno che verrà per i testimoni di giustizia – La Lente in pillole

“I testimoni di giustizia sono pronti a manifestare i loro diritti”. A distanza di più di dieci giorni dal sit-in a cui hanno preso parte alcuni testimoni di giustizia provenienti da varie zone d’Italia, in tanti chiedono al nuovo governo le risposte che finora non sono arrivate. A dare voce a questa richiesta è uno degli 80 testimoni di giustizia, Gennaro Ciliberto che anni fa ha denunciato la presenza della camorra in appalti nel nord Italia. Tra i testimoni di giustizia tanti sono gli imprenditori e commercianti vittime di racket, e pesa anche la mancata nomina del presidente della Commissione antiracket. Una nomina attesa dallo scorso luglio.

“Un altro governo si è insediato ma restano i problemi per i testimoni di giustizia e le vittime di racket. Ora la preoccupazione sarà su come e quando questo governo deciderà di nominare il Commissario antiracket. Come la nostra preoccupazione sarà su chi ricoprirà il ruolo di Vice Ministro dell’Interno e il relativo ruolo di presidente della Commissione Centrale ex art.10” dice Gennaro Ciliberto. “Alfano impiegò più di sette mesi per dare la delega al Vice Bubbico trasformatosi in un incubo e sofferenza per i testimoni di giustizia che in molti casi attendono da anni una delibera – prosegue Ciliberto – Confidiamo nel neo Ministro Minniti già in passato presidente della Commissione Centrale, un Vice ministro che conosce bene la problematica di una Commissione che non riesce a smaltire il lavoro arretrato. Ma dietro a tutto ciò c’è sofferenza, vite umane, gente che ha dato la vita per la legalità e che troppo spesso viene umiliata da una politica che predica bene ma nel concreto non fa nulla”.

Tante voci e vite, quelle dei testimoni di giustizia, accomunate spesso da esistenze dolorose come spesso sulle pagine di questo blog vi è stato raccontato.
“L’esasperazione è tanta e noi siamo al corrente di tante vicende che ci strappano il cuore e ci rendono partecipi di quanto delicate siano le vite di questa nobile categoria – aggiunge Gennaro Ciliberto – Il neo Ministro Minniti dovrebbe dare una immediata sterzata di rotta dando dimostrazione che lo Stato è vicino ai testimoni e alle vittime di racket. Una legge assunzioni che resta legge fantasma, una carta dei diritti mai attuata e una nuova legge che rimbalza tra le varie commissioni.”

“Troppe chiacchiere troppe promesse, ora i testimoni chiedono i loro diritti e uniti tra loro confluiranno in una unica voce. I testimoni di giustizia sono pronti ad un sit-in permanente, questa volta andranno via solo se il Ministro Minniti saprà concretamente mettere in atto ciò che la legge prevede e che tristemente non viene attuato. Questa è una battaglia per la legalità e nessuno si deve sentire escluso” conclude Ciliberto. L’anno che verrà, oltre ad un nuovo Ministro dell’Interno, speriamo porti nuove risposte, concrete, a questa dimenticata categoria di italiani.

Annunci

11 Pensieri su &Idquo;L’anno che verrà per i testimoni di giustizia – La Lente in pillole

  1. Ciao Anna, ti leggo da molto tempo ma non ti ho mai lasciato un commento, lo faccio ora;
    il tuo blog è davvero fatto bene levtue notizie sono sempre molto interessanti!!
    A presto….

  2. Mi unisco a loro nella speranza che il governo si decida a fare qualcosa su una questione fondamentale per la credibilità della lotta alle organizzazioni criminali. Ringrazio per l’aggiornamento sull’argomento che non appare sui maggiori quotidiani con questa assiduità.

  3. E’ veramente encomiabile la tenacia con cui tratti questo argomento , si capisce fin troppo bene , perchè altri giornalisti non
    lo facciano !. Ma se è vero il detto : Il tempo è galantuomo ; mi
    auguro che i tuoi gratuiti sforzi possano essere coronati da suucceso ! . Ma la cosa importante del tuo operato è la costante attenzione che tu metti nel fare ciò , perchè le coscienze
    dei veri cittadini onesti non si assopiscano mai e tutto rientri nella
    squallida realtà di ogni giorno ! .
    Concludo con una speranza, che il nuovo anno ed il nuovo governo possano fare con coraggio e tenacia quello che tutti i cittadini onesti desiderano che si faccia !!!!
    Vedremo se il miracolo accadrà !!! ,

    Ciao ! ed auguri di un sereno e felice Natale ed Anno Nuovo .

    • Le vicende dei testimoni di giustizia sono poco note proprio perché le testate giornalistiche non vogliono parlare di loro, a parte qualche raro caso.
      Confidiamo, con loro, nel nuovo anno che porti nuove risposte credibili.
      Grazie degli auguri, Cesare, e buon Natale e un sereno Anno Nuovo!

  4. di questo ne abbiamo parlato più volte. Giustamente i testimoni di giustizia non vogliono essere considerati cittadini di serie C. Ma dubito che il nuovo governo – fotocopia del precedente – abbia intenzione di venire incontro alle legittime aspettative di questi pochi cittadini coraggiosi. Per loro il problema non esiste. Amara conclusione ma non credo di essere distante dal vero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...