Charlie Hebdo

“Io NON sono Charlie” vs “Je suis Charlie”

E’ bastato aggiungere un “Non” ad un hashtag diventato anche un motto per molti, nelle ultime 24 ore, per anteporre la blasfemia ai danni del cattolicesimo all’ironia (nuda e cruda, spesso) di chi fa satira.

Un motto che ha ricordato a molti la fragilità di una libertà tanto sbandierata quanto vilipesa. Un motto che, anche con l’immagine di matite spezzate, ha creato un flusso di commozione e negazione di qualunque censura. Un motto che, a poche ore da un gesto ingiustificabile e inaspettato, ha aiutato molti a esorcizzare la paura di nuove violenze, imprevedibili.

Ebbene, è bastato ad alcuni aggiungere un “Non” per accusare i cattolici che lo hanno sottoscritto di essere “vittime di un inganno” e agli altri, che si sono conformati a questa tendenza, garantire quella visibilità che forse aspettavano da tempo. Una scelta e un’affermazione libere, se non fosse che a farle sono personaggi che, nel mondo cattolico e dell’informazione, hanno un palco preferenziale da cui lanciare i loro anatemi. Ma questo è solo l’ultimo di una lunga serie di censure spesso mascherate, che con #JeSuisCharlie e qualche parola di cordoglio hanno ripulito per qualche ora la propria immagine e la propria coscienza. Eviterò di fare i nomi di queste persone, proprio perché in Italia come altrove la libertà di stampa e di espressione sono una condanna senza processo per chi li esercita. Scusatemi per questo.

Per tutti l’invito è di allenarsi a mettere dei limiti alla propria libertà, prima ancora che a quella altrui. Ai cattolici, tra i quali rientro io stessa, dico di rifarsi semplicemente all’ hashtag di Papa Francesco #PrayersForFrance. Senza condannare nessuno, perché non ci compete. E anche perché c’è chi in nome della blasfemia ha ucciso, seminando terrore.

Chiunque voi siate, Charlie o integralisti dell’ultima ora o insospettabili ipocriti, sappiate che la libertà di espressione vi permette di dire ciò che pensate. Quindi, riflettete prima di farlo.

Annunci

10 Pensieri su &Idquo;“Io NON sono Charlie” vs “Je suis Charlie”

  1. Purtroppo è vero, è sempre più difficile esprimere la propria fede senza essere associati all’integraiismo. Il metodo democratico dell’ateismo è alquanto discutibile, soprattutto quanto si generalizza. In realtà penso che la religione centri poco con i conflitti sociali e con forme di terrorismo, senza essere d’accordo con la violenza. E’ troppo semplice ridurre la lotta tra Islam e Occidente a una mera questione religiosa, come affermare che noi siamo la ragione, loro hanno torto.

    • La presunzione di pensare che si ha ragione e tutti gli altri hanno torto è alla base di tutte le violazioni del diritto di espressione, come avviene per la satira. Se poi si strumentalizza l’emotività di chi assiste a simili tragedie a proprio uso e consumo, della libertà resta poco. O nulla.

  2. Condivido il senso del post. Adesso sotto l’ondata di commozione e di emozione si dicono e si scrivono molte più sciocchezze e si inneggia alla libertà di pensiero e di espressione. Però non appena i riflettori si saranno spenti, si dirà che la legge sulle intercettazioni è perfetta, anche se mette il bavaglio alla libertà di esprimere le proprie opinioni.

  3. sono pienamente d’ accordo con quello che affermi.
    Solo un certo protagonismo e la mancanza di riflessione può in parte giustificare chi non è d’ accordo con te.
    Cesare

  4. bel post, lo sottoscrivo senza esitazione alcuna,
    quando si trasforma una tragedia presagio in slogan populista, significa che non si hanno o non si vogliono avere altri argomenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...